Copy

Newsletter AMCA febbraio 2016

El Salvador: La violenza offusca i reali risultati economici e sociali

Intervista con Beat Schmid, di Sergio Ferrari

Con più di 100 omicidi ogni 100’000 abitanti nel 2015, El Salvador è il paese, non in guerra, più violento al mondo. “E’ una realtà che incide su tutta la vita quotidiana e che genera un’elevata tensione a livello sociale. Risolvere questa violenza è forse lo scopo principale del governo attuale del Frente Farabundo Martí para la Liberación Nacional (FMLN) enfatizza Beat Schmid, acuto analista della dinamica politica e sociale in questo paese centroamericano. (...)

Per leggere l'intervista, clicca qui.
 

Invito alla Brigada Suiza Nicaragua 2016

“2016, dopo 30 anni - omaggio e solidarietà”
 
In collaborazione con diversi gruppi di solidarietà svizzeri, gemellaggi, ex brigadisti degli anni 80, l’Associazione di solidarietà Nicaragua – El Salvador ha deciso di organizzare una “Brigada suiza” in Nicaragua.
 
"Il 2016 sarà un anno particolarmente significativo per la solidarietà con il Nicaragua. Saranno 30 anni che i nostri compagni-internazionalisti sono stati assassinati: Maurice Demierre (nel febbraio 1986 a Somotillo); Joel Fieux, Yvan Leyvraz et Berndt Kobertein (nel luglio 1986 a Zompopera/Matagalpa). Altri compagni nica con il quale abbiano vissuto e lavorato sono caduti nel 1986, in particolare 17 contadini della Cooperativa di Yale nel maggio 1986.
 
L’obiettivo di questa brigata è quello di rendere omaggio ai nostri compagni assassinati dalla Controrivoluzione, alle loro famiglie e alle loro comunità. Sarà anche l’occasione per visitare e vivere collettivamente il Nicaragua dei nostri giorni per renderci conto sul posto delle priorità, delle sfide da raccogliere e dell’evoluzione in corso. Siamo certi che questo viaggio solidale ci permetterà di alimentare la riflessione di fondo sugli obiettivi della solidarietà internazionale, con il Nicaragua e l’America centrale in particolare."
 
La “Brigada suiza” si terrà dal 19 al 28 luglio 2016. Più informazioni a questo link.
 

In costruzione un nuovo bunker per la radioterapia a Managua 
 

AMCA trent’anni fa contribuì alla costruzione del primo bunker per la radioterapia in Nicaragua, fu uno dei suoi primi progetti. Dopo 30 anni il Governo del Nicaragua sta finanziando un nuovo bunker nel quale verranno installate le nuove apparecchiature di radioterapia di ultima generazione, tra cui un acceleratore lineare. L’investimento totale sarà di circa 5 milioni di dollari.

Il direttore della OIEA (Organismo internazionale dell’energia atomica) Yukiya Amano, ha realizzato alcuni giorni fa una visita al Centro Nazionale di Radioterapia “Nora Astorga” di Managua, dove ogni anni vengono visitate 1300 nuove pazienti e in cui si stanno implementando nuovi programmi di formazione del personale.

Puoi seguire le attività di AMCA anche grazie al nostro sito internet, alla pagina Facebook e su Twitter
Sito internet
Facebook
Twitter
Condividi facilmente il contenuto di questa newsletter con i tuoi amici
Share
Tweet
+1
© 2016 Associazione per l'aiuto medico al Centro America



Clicca qui se non desideri più ricevere questa newsletter

Email Marketing Powered by Mailchimp