Share
Tweet
Forward
Fabrizio Enea
Consulente Finanziario iscritto all'Albo

 
ANALISI TECNICA MERCATI
FEBBRAIO 2017
Come avrete notato sono passati molti mesi dalla mia ultima newsletter, il silenzio è dovuto in parte al tempo a disposizione per via degli impegni e cambiamenti lavorativi, ma soprattutto ai mercati finanziari in ascesa ormai da quasi un anno che hanno lasciato pochi spunti operativi dopo l'importante occasione di acquisto segnalata a febbraio 2016. E' proprio il caso di citare il detto inglese NO NEWS IS GOOD NEWS... 

Di seguito i grafici più importanti con un breve commento a corredo.
Il mercato americano ha segnato la performance migliore dal 1900 post elezioni presidenziali USA. Come avevo evidenziato gli scambi erano concentrati in un'area di consolidamento da molto tempo pronti a rompere al rialzo per "scoprire" nuovi prezzi sopra i massimi storici. Prezzi alti = PRUDENZA.
S&P 500: l'ipotesi che i prezzi potessero rompere al rialzo dopo aver consolidato a ridosso del massimo storico per più di due anni si è avverata e i prezzi sono andati a segnare nuovi record.
NASDAQ (USA), dopo aver consolidato per due anni, l'indice è riuscito finalmente a rompere con decisione il massimo storico segnato nel 2000.
EURO STOXX 50 (EUROPA), dopo l'inversione avvenuta sulla trendline segnalata a febbraio 2016, l'indice è prossimo al test della trendline discendente di lungo periodo.
DAX 30 (GERMANIA), prezzi vicino al massimo storico e in prossimità della parte alta del canale rialzista.
Rendimenti obbligazionari in forte aumento spinti dal Il rialzo dei tassi da parte della FED e le aspettative su crescita e inflazione. Lo scoppio della bolla sull'obbligazionario era solo una questione di tempo.
Nel 2016 i rendimenti obbligazionari hanno toccato i minimi storici.
Tassi in rialzo e conseguente crollo dei prezzi dei BTP a lunga scadenza.
AZIONI PAESI EMERGENTI: dopo il rimbalzo poderoso dai minimi d'inizio 2016 sul supporto di lungo termine, i prezzi sono nuovamente al test della resistenza posta alla base del trading range identificato in rosso sul grafico.
BOND PAESI EMERGENTI IN VALUTA LOCALE, rimbalzo sulla parte bassa del canale rialzista, valute in recupero e cedole alte rendono il settore tra i più interessanti.
L'indice CRB delle MATERIE PRIME in netto recupero dai minimi di febbraio, resta un settore molto interessante considerando anche le previsioni sulla crescita e aumento dell'inflazione.
Petrolio in consolidamento sopra i $50 raddoppiato dai minimi (a febbraio veniva dato anche a $15), prime prese di profitto a $60, target $80.
ORO: Dopo la rottura della "Wedge" a febbraio 2016, il prezzo si è scontrato con la trendline discendente riportandosi poi in zona d'acquisto in prossimità della trendline di lungo periodo dove sono tornati i compratori. Ripresa del trend rialzista?
Dopo lo storno dei mesi scorsi ora i prezzi stanno rimbalzando, ripresa del trend rialzista?
La parità sembrava ormai a portata di mano ma il prezzo ha sentito nuovamente l'importante supporto posto sulla base del trading range. Appuntamento solo rimandato?
LinkedIn
Facebook
Twitter
Google Plus
Email
Disclaimer : Le opinioni qui espresse sono quelle dell’autore in base alle condizioni di mercato al momento della redazione e non sono da intendersi come un’offerta o una sollecitazione alla vendita o all’acquisto di strumenti finanziari. Chi scrive declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati. Tutti i diritti sono riservati a termini di legge ed è espressamente vietata la riproduzione o la trasmissione per via telematica anche parziale del contenuto del presente report, anche a titolo puramente gratuito.

Copyright © 2017 Fabrizio Enea, All rights reserved.

cellulare: 3347962304

cancella iscrizione cambia preferenze

Email Marketing Powered by Mailchimp